anime – DRAGON BALL Z: LA BATTAGLIA DEGLI DEI (Dragon Ball Z: Kami to Kami – Battle of Gods) – di Masahiro Hosoda

A cura di Wizard09

SCHEDA

Titolo originale: Dragon Ball Z: Kami to Kami – Battle of Gods
Titolo internazionale: Dragon Ball Z: Battle of Gods
Genere: film d’animazione – azione, combattimento, fantastico
Rating: adatto a tutti
Durata: 85 minuti
Anno di uscita in Giappone: 30 Aprile 2013

Regista: Masahiro Hosoda
Character design: Akira Toriyama
Musiche: Norihito Sumitomo
Studio di animazione: Toei Animation – 20th Century Fox

Titolo in Italia: Dragon Ball Z: La Battaglia degli Dei
Anno di pubblicazione in Italia: proiettato nei cinema italiani il 1 e il 2 Febbraio 2014
Censura: no, addirittura i nomi solo quelli originali giapponesi e non quelli della versione (censurata) televisiva
Edizione italiana: edito in Dvd e Bluray dalla Lucky Red

Sigle:
sigla iniziale e finale
“Cha-La Head-Cha-La” di Flow

Anime relativi
Dragon Ball – prequel, serie tv
Dragon Ball Z – prequel, serie tv
Dragon Ball Super – storia alternativa, serie tv
La resurrezione di F – sequel, film d’animazione

TRAMA

Dopo un letargo di 39 anni, Bills, il dio della distruzione si è risvegliato.
Durante il suo sonno gli è apparso in sogno l’immagine di un guerriero Saiyan in grado di trasformarsi in Super Saiyan God. Dopo essere stato informato da Whis, suo amico ed accompagnatore, che Freezer è stato sconfitto da un Saiyan, Bills decide di recarsi sulla terra a cercare questo guerriero che potrebbe essere il guerriero apparsogli in sogno.
Una nuova terribile battaglia sta per scatenarsi per Son Goku e i suoi amici.

IMMAGINI clicca per ingrandire

CURIOSITA’

– Questo film, a differenza degli altri, si ricollega direttamente alla serie ed al manga originale come midquel ufficiale, che collega la fine della saga di Majin Bu al finale di Drago Ball Z.
– Toriyama si è occupato della sceneggiatura del film.
– Toriyama si è ispirato al suo gatto di razza Cornish Rex per lo sviluppo di Bills.
– Il Super Saiyan God originariamente doveva essere molto muscoloso e con un mantello, ma Toriyama (fortunatamente) bocciò questa proposta.

ERRORI E PARADOSSI

ATTENZIONE SPOILER!

SPOILER! clicca -Apri- per leggere --> Apri

DOPPIATORI

Personaggio – Doppiatore giapponese – Doppiatore italiano
Son Goku – Masako Nozawa – Andrea Ward
Bilss – Kouichi Yamadera – Riccardo Rossi
Wiss – Masakazu Morita – Roberto Chevalier
Vegeta – Ryo Horikawa – Massimo De Ambrosis
Son Gohan – Masako Nozawa – Marco Vivio
Tenshinhan – Hikaru Midorikawa
Bulma – Hiromi Tsuru – Monica Ward
Buu – Kôzô Shioya
Son Goten – Masako Nozawa – Luca Baldini
Trunks – Takeshi Kusao – Daniele Raffaeli
ChiChi – Naoko Watanabe – Barbara De Bortoli
Videl – Yuko Minaguchi – Valeria Vidali
Kuririn – Mayumi Tanaka
Yamcha – Tohru Furuya
Piccolo – Toshio Furukawa – Danilo di Martino
Dende – Aya Hirano – Gabriele Patriarca
Narratore – Jouji Yanami
C 18 – Miki Itoui
Mr. Satan – Unshou Ishizuka – Francesco Pannofino
Mai – Eiko Yamada – Rossella Acerbo
Dr. Brief – Jouji Yanami
Drago Shenlong – Kenji Utsumi – Luca Ward
Oolong – Naoki Tatsuta – Fabrizio Mazzotta
Puar – Naoko Watanabe
Kaioshin – Ryouichi Tanaka – Angelo Nicotra
Pilaf – Shigeru Chiba – Lugi Ferraro

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Dragon Ball” presente sul sito:

Discussioni sul forum:

COMMENTI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

Lascia una recensione

3 Commenti on "anime – DRAGON BALL Z: LA BATTAGLIA DEGLI DEI (Dragon Ball Z: Kami to Kami – Battle of Gods) – di Masahiro Hosoda"

Notificami
Beppe Black red
Staff

Appena visto in tv; devo dire che me lo immaginavo molto peggio: invece il film non era cosi male, con bei combattimenti e una serie di idee (molte al limite del ridicolo), davvero imprevedibili, (specie nella festa di Bulma); e con dei momenti divertenti e altri cupi.
Ho trovato debole il personaggio di Lord Bilis, ma ha dimostrato di essere spietato quando voleva, e ammetto che ho un debole per questi personaggi, e come scritto sopra ho molto apprezzato i combattimenti di Goku e Vegeta (e lo show di great Sayaman)!
Tuttavia ho trovato il film anche molto allungato, specie nella parte centrale del film e con delle musiche che non mi sono molto piaciute; e ne salvo solo un paio, ed anche il finale non mi ha convinto in pieno…
Sul doppiaggio ammetto che non essendo abituato alle voci ci ho messo un po’ a abituarmici, ma ho apprezzato la fedeltà e il ritorno a un Dragon Ball meno serioso, e più simile alla prima serie, in breve il film mi è piaciuto in quanto leggero e imprevedibile.

Carlo_Manigoldo
Bazarino
Carlo_Manigoldo

Come descrivere questo primo “film-episodio pilota di dragon ball super”?
Tre aggettivi: stupido, non-sense e “pietra tombale dello Z”.

E per fortuna!

Sì, perché la battaglia degli dei ha diviso in due il fandom o comunque anche solo chi è cresciuto con Dragon Ball: da un lato chi lo ha disprezzato, da un lato a chi è piaciuto e lo ha trovato divertente. Io sono di questa seconda parte, perché sono stato contento di vedere un film di DB non incentrato sui combattimenti, ma sul’umorismo che ha dato i natali a questo franchising!
Per me Dragon Ball è e deve essere stupido, nonsense … in una parola PAZZO! Certo non privo di momenti seri e di riflessione, ma quei momenti non devono essere combattimenti che occupano 2/3 della trama e che finiscono con l’unione delle energie di Goku o la supergenkidama di turno!
La trama di questa storia e la sua gestione mi ha ricordato molto anche lo special del 2008 (di cui si pone come sequel, citando espressamente Table! Peccato che in Super non lo abbiano inserito), dove non c’era un alto livello di violenza e si andava comunque sull’umorismo (elemento che a differenza dei film degli anni ’90 accomuna qui e nello special sia i buoni che i cattivi, mentre nei precedenti lungometraggi al massimo si trova solo negli eroi e nelle scene di vita civile, con l’esclusione della parodia di Hitler de “il guerriero degli inferi”) facendo risultare la storia piacevole.

A chi critica le incongruenze rispondo con una parola: Ret-con! Cioé “continuity retroattiva”: chi dispone dei diritti su un’opera/franchising è libero di modificare gli eventi/situazioni (o anche il significato di questi ultimi) che vuole. In questo caso parliamo la ret-con è stata fatta da Toriyama e Toei (entrambi comunque equamente e legalmente qualificati per farlo anche in separata sede) insieme, con buona pace di coloro che considerano solo il manga!

Passando alla localizzazione italiana, voglio fare due note di demerito, una sul cast e l’altra sull’adattamento.
Per quanto riguarda la prima (pur sapendo che Torrisi non ci sarebbe stato) avrei preferito che la Lucky Red chiamasse almeno il cast milanese, più famoso di quello romano. Aggiungo inoltre che il buon Fabrizio “Eros di Pollon/Peter di Heidi” Mazzota avrebbe potuto almeno richiamare per Gohan Garbolino, visto che il buon Davide ha anche doppiato dei cartoni a Roma ultimamente (è la nuova voce ufficiale di Bugs Bunny in The Looney Tunes Show!

Per quando riguarda la seconda voglio calmare i puristi. Premetto infatti che la terminologia e i nomi originali non mi danno fastidio, ma non me l’avrebbero data neanche i nostrani, difatti ho apprezzato molto l’idea di usare i termini sia “Dio della Terra” e “Supremo” (in particolare uno indica la carica, l’altro come appellativo onorifico per chi la detiene visto che tradurre “kami-sama” in “signore iddio” o “lord Dio” o anche “Vostra divinità” avrebbe fatto un po’ strano!). Ciò che critico dell’adattamento è la mania (già presente nei vecchi doppiaggi romani) di tradurre sempre il “-san” che Gohan usa quando parla con gli amici del padre.
Ok, è vero che sono più grandi che le regole della cortesia in giappone sono quelle … Ma il punto è che a sentire sempre “signora bulma”, “signor crilin”, “signor vegeta” … suona male, specie se il personaggio lo fa anche quando parla di loro con la madre o con persone con cui è maggiormente in confidenza. Il doppiaggio milanese è vero che faceva dare a Gohan del tu agli amici dei genitori, ma lo faceva perché non qui in italia non si usa essere così formale con chi è più grande di te, specie se col tempo poi entri con loro in grande confidenza, esattamente come nei dialoghi dell’edizione italiana del manga! Invece qui c’è un abuso della traduzione degli onorifici che non apprezzo, preferendo (invece) che venga i dialoghi vengano resi in maniera più vicino al modo di parlare italiano, specie se proietti un film al cinema anche per non appassionati di anime e manga!

In conclusione: è il film di Dragon Ball che ho atteso per tanto tempo!
Sarebbe meglio eliminare quell’orrida Z dal titolo ( perchéio detesto la piega presa dalla storia di DB con lo Z, preferisco la prima serie) ma non si può avere tutto!

BoG per me è il ritorno di DB alla sua leggerezza originaria e non posso che non dargli un bel 8 (purtroppo la casa di Bulma in CGI è imbarazzante)

Wizard09
Bazarino
Wizard09

Noioso! Noioso e noioso! Possibile che dopo aver fatto film su film di Dragon Ball si sia riuscito a produrne uno tanto mediocre? Certo a livello di qualità video non c’è nulla da dire ma il resto…
La trama è alla Dragon Ball ma piuttosto piatta e scontata per il genere, inoltre con diversi errori di timeline (ricordo che questo film è un midquel, non una saga parallela come gli altri movie).
I combattimenti mancano d’azione essendo questi rapidi, statici e per nulla emozionanti. Mi sembra quasi di vedere i combattimenti di Dragon Ball GT dove il cattivone di turno mette a tappeto i nemici con una sberla o una ginocchiata senza un minimo di resistenza. Il film inoltre è strapieno di siparietti comici inutili e per nulla divertenti, basti pensare che la maggior parte del film è incentrata sulla festa di compleanno di Bulma e non sui combattimenti.
In conclusione posso dire che è uno dei peggiori film di Dragon Ball e qualsiasi altro lungometraggio animato può essere più godibile ed interessante di questo, senza contare che i due nuovi personaggi: Bills e Whils non mi hanno lasciato nessun sentimento od emozione particolare.

wpDiscuz