anime – DRAGON BALL GT – di Osamu Kasai

A cura di Wizard09

SCHEDA

Titolo originale: Dragon Ball GT
Titolo internazionale: Dragon Ball GT
Genere: serie tv – shounen – azione, arti marziali, fantasy
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Numero episodi: 64 (concluso)
Anno di uscita in Giappone: 1996 -1997
Rete tv giapponese: Fuji TV
Tratto: dall’omonimo manga di Akira Toriyama. Anche se questa serie tv non riprende la storia del fumetto, ma ha una trama completamente inventata dagli animatori.

Director: Osamu Kasai
Series compsition: Minoru Okazaki
Character design: Katsuyoshi Nakatsuru
Music: Akihito Tokunaga
Studios: Toei Animation

Titolo in Italia: Dragon Ball GT
Trasmissione in tv: la serie arrivò per la prima volta in Italia in 32 videocassette da due episodi l’una, edita dalla deAgostini nel 1999 fino al 2000 circa. Poi fu trasmessa a partire dal 2001 sulle reti Mediaset (in versione censurata). Nel Novembre 2017 è uscito in versione Dvd
Censura nella trasmissione televisiva:
Edizione italiana: edito in Dvd da Novembre 2017 dalla Yamato Video

Sigle:

sigla iniziale giapponese
“Dan Dan kokoro Hikareteku” cantata dai Field of View

sigle finali giapponesi
“Hitorijanai” cantata da DEEN
“Don’t you see!”cantata dai Zard
“Blue Velvet” cantata da Shizuka Kudo
“Sabitsuita Machine Gun De Ima Wo Uchinuko”cantata dai Wandz

sigla italiana
“Dragon Ball GT” cantata da Giorgio Vanni.

Anime relativi
Serie tv:
Dragon Ball prequel
Dragon Ball Z prequel
Dragon Ball Kai prequel
Dragon Ball Kai 2 prequel
Dragon Ball Super prequel

TRAMA

Sono passati diversi anni da quando Goku e partito con Ub per allenarlo, e ora i due stanno concludendo l’addestramento al santuario di Dio.
Intanto al palazzo arriva anche Pilaf, che vuole impossessarsi delle sfere del drago che il Dio precedente aveva creato, prima ancora che si fosse separato da Piccolo. Le sfere del drago sono simili a quelle che conosciamo solo di colore rosso con le stelle nere. Evocato il drago, Pilaf sta per esprimere il suo desiderio, quando appare Goku stupito di trovare lì il suo primo vecchio nemico.
Pilaf senza volerlo, esprime il desiderio di rendere Goku bambino, e cosí il Saiyan si ritrova di nuovo piccolo come all’inizio della sua storia.

Tornato a casa, fra i rimproveri di Chicchi, lo stupore di Goten e Gohan e la rabbia della nipotina Pan, Goku scopre tramite il re Kaiho che queste nuove sfere del drago si disperdono nello spazio e se non le riporta nuovamente sulla terra entro un anno il pianeta esploderà.
Grazie all’aiuto di Bulma che costruisce una nuova e potente astronave, l’equipaggio composto da Trunks, Pan e Goku partiranno nello spazio ignoto alla ricerca dei sette magici oggetti.

IMMAGINI clicca per ingrandire

CURIOSITA’

– Dragon Ball GT é una serie creata apposta per la TV, infatti non esiste un manga. Akira Toriyama non ha collaborato alla produzione della serie, tuttavia il character design (si, anche quel orrido Vegeta con i capelli a spazzola e i baffi), alcuni story board, ed alcune ambientazioni sono state preparate da lui.
– GT sta per “Galaxy Touring” o per “Great Touring”.
– Il ritorno di Goku bambino è stato pensato dagli autori come a una rinascita del personaggio già arrivato all’apice della sua forza; per permettere ancora una “crescita” dello stesso Goku e ricreare un po’ l’atmosfera nostalgica della prima serie.
– Non esiste alcun seguito dei Dragon Ball GT, nonostante si sia parlato di un fantomatico Dragon Ball AF (in realtà é uno scherzo che é girato per la rete in quanto AF sta per “April Fool” ossia “Pesce d’Aprile”).

ERRORI E PARADOSSI

ATTENZIONE: POSSIBILI SPOILER!

SPOILER! clicca -Apri- per leggere --> Apri

DOPPIATORI

PERSONAGGI – DOPPIATORI ORIGINALI – DOPPIATORI ITALIANI
Goku bambino – Masako Nozawa – Patrizia Scianca
Goku adulto – Masako Nozawa – Paolo Torrisi
Trunks – Takeshi Kusao – Simone D’Andrea
Pan – Yuko Minaguchi – Federica Valenti
Vegeta – Ryo Horikawa – Gianluca Iacono
Gohan – Masako Nozawa – Davide Garbolino
Videl – Yuko Minaguchi – Cinzia Massironi
Chichi – Naoko Watanabe – Elisabetta Spinelli
Goten – Masako Nozawa – Patrizio Prata
Bulma – Hiromi Tsuru – Emanuela Pacotto
Ub – Atsushi Kisaichi – Nicola Bartolini Carassi
Piccolo – Toshio Furukawa – Alberto Olivero
Bra – Hiromi Tsuru – Jenny De Cesarei
Crilin – Junpei Takiguchi – Luigi Scribani
C 18 – Miki Itou – Debora Magnani
Marron – Tomiko Suzuki – Towasi Piovani
Mr. Satan – Daisuke Gouri – Riccardo Lombardo
Dende – Hiro Yuuki – Giuseppe Calvetti
Cell – Norio Wakamoto – Enrico Bertorelli
Pilaf – Shigeru Chiba – Sergio Romano
C 17 – Shigeru Nakahara – Gabriele Calindri
Baby – Yûsuke Numata – Luca Sandri
Majin Bu – Kozo Shiyoa – Riccardo Rovatti
Drago Shenron – Keni Utsumi – Giovanni Battezzato

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Dragon Ball” presente sul sito:

Altri anime, con la regia di Osamu Kasai recensiti da questo sito:

COMMENTI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

2
Lascia una recensione

Please Login to comment
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
Masahiro_96Wizard09 Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
Masahiro_96
Bazarino

La serie di Dragon Ball GT mi ha deluso parecchio, è stata solo una ripresa di tutti i precedenti con qualcosina in più.
Sinceramente preferivo il finale offerto dal manga, piuttosto che una ripresa fatta per accontentare i fan e ferire quella che era l’immagine di Dragon Ball.
Ammetto che i power up però mi sono piaciuti come sempre XD

Wizard09
Bazarino
Wizard09

Sinceramente penso che Dragon Ball GT sia un po’delusione. Nonostante lo abbia aspettato per anni e mi sia guardato tutti gli episodi, l’ho trovato poco originale e soprattutto ricalca le orme delle due serie precedenti. Tutto si ripete: i nemici, le vicende che li circondano, il modo in cui vengono sconfitti, la trama, i combattimenti sono sempre gli stessi. I personaggi hanno perso completamente di spessore diventando delle parodie di loro stessi. La rivalità fra Goku e Vegeta sembra sparita, non sembra ci sia piú desiderio di confrontarsi. Goten e Trunks sono diventati dei rammolliti e di carattere decisamente amorfo, Gohan è debole, insulso e solo quando sono posseduti da Baby hanno decisamente più carattere. Ub è quanto di più inutile ci possa essere e dire che doveva essere il nuovo salvatore del mondo e possiede, inoltre, la forza di Majin Bu e Bu puro insieme! Sembra che l’unico scopo dei personaggi sia fare da caricabatteria a Goku quando esaurisce la forza del Super Saiyan 4. E se non servono nemmeno a quello?! Li si fa morire, come Piccolo e Krilin. E il ruolo di Pan?! Bho, evidentemente quello di rompere le scatole, piangere, tirare due calci, farsi sconfiggere e salvare da Goku, insomma una inutile e petulante ragazzina di cui l’unico merito è quello di aver permesso a Goku di trasformarsi in SS4 grazie ai suoi piagnistei.
Il nuovo torneo Tenkaichi è una presa per i fondelli e lo scontro con Cell e Freezer nel regno degli inferi è ridicolo e al limite del demenziale e dire che potevano essere delle belle puntate.
Il dr Myu è praticamente il Dottor Gelo e l’idea di riutilizzare C-17 l’ho trovata assurda anche se il personaggio mi piace. I sette draghi malefici non sono carismatici come i vecchi nemici anche se l’idea delle sfere del Drago come nemiche non è affatto malvagia. Insomma l’uniche nota positive che do sono per il Super Saiyan 4 , Baby-Vegeta, Super C-17, i disegni e le ambientazioni.
Conclusione: la serie GT di per se non è nulla di esaltante, ma di per se non è malaccio se non si nutrono grandi aspettative verso la serie. Insomma, Dragon Ball doveva finire così come finiva il manga. Insistendo su un’opera che già di per se è molto lunga, per poi creare una seguito di 64 episodi dove praticamente si mangia la stessa minestra di ieri ma riscaldata, presentata meglio e con un pochino di guarnizioni più.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi